CONOSCERE, ASCOLTARE, VEDERE, AGIRE

image

Cercherò di strutturare il blog in modo da renderlo il più pratico possibile,

Sono consapevole che ho poche righe a disposizione per mantenere l'attenzione necessaria
raccontando una parte della mia vita in viaggio verso mete sconosciute,
nel rispetto delle quattro cose che non mi abbandonano mai:
Conoscere, ascoltare, vedere, agire.

Viaggiando entro in contatto con molti viaggiatori originali,
in rete le storie abbondano, ognuno ha un suo scopo e lo fa modo suo.

Nulla di eccezionale dunque nel voler conoscere l'ennesimo viaggiatore zaino in spalla

Il viaggio mi sta insegnando tuttavia che Ogni storia meriterebbe di essere ascoltata.

Ognuno in vita ha 15 minuti di notorietà, per il semplice motivo che sotto ad un viso, sotto a capelli lunghi o corti, una barba ben curata o trasandata, vestiti eleganti o stracci, c'è l'anima di una persona che ha fatto delle scelte, ha vissuto storie, ha provato dolori e gioie proprio come me e te, che lo hanno fatto diventare la persona che ho davanti, che il destino ha voluto incontrassi, e in qualche modo, pur distanti chilometri dall'angolo di mondo in cui siamo cresciuti, condividiamo le stesse emozioni, le stesse paure.

Ho parlato con anime che stavano ai bordi delle strade chiedendo aiuto, qualcosa da mangiare.
Ho vissuto con un'anima che partendo come volontario in guerra ha ammazzato altre anime perché la guerra lo ha cambiato, raccontandomi davanti ad una birra particolari agghiaccianti e mettendomi una mano sulla spalla fissandomi con le lacrime agli occhi era pentito di averlo fatto
Ho conosciuto da vicino anime ricche, proprietarie di banche e hotel lussuosi
Ho conosciuto da vicino anime ricche, vittime di violenze e abusi
Ho conosciuto da vicino anime ricche, proprietarie di nulla
Ho conosciuto da vicino anime che mi hanno aiutato

Ho imparato ad essere rispettoso in chi mi ha aperto il cuore,
e facendo una piccola cosa che e' quella di donare un aiuto, un sorriso o
semplicemente spendere del tempo con loro e ascoltare una parte della loro vita senza un secondo interesse,
Mi fanno tuttora chiedere: perché mai devi raccontarmi questa cosa intima e personale?
Potevi dirmi semplicemente: e a te ragazzo che te ne importa di me?
Potevo io dire: che perdo il mio tempo a fare con te a conoscere la tua storia se poi domani sarò già in viaggio verso altre mete?

Queste anime mi hanno insegnato il valore della condivisione e della fiducia nella persona.
Sono valori che solitamente troviamo nelle persone a noi vicine quotidianamente.
La difficoltà e' stata di spingersi oltre, cercando il contatto con l'anima sconosciuta.

Un sorriso cambia molte cose, fa tirare un lungo sospiro di gioia e alla fine zittisce quella maledetta scatola nera misurata in pollici che passa pure un messaggio da non ignorare, quello di guerre e di gente che non sorride alla vita brutalizzandola con atti violenti. Avvenimenti veri, da sempre accaduti, magari anche aumentati. Ma, perdonate se uso un'espressione che renderà l'idea, non è tutto merda. Non è buttando merda su merda che se ne esce, ma ogni tanto fa bene anche qualche filo d'erba verde con qualche fiore che cresce sopra.
Uno dei miei intenti e' anche questo.

Con le modalità scelte per spostarmi, che sia a piedi, in bicicletta o facendo autostop,
(qualche volta treni e bus)
ero deciso a sfidare il più potente mezzo di comunicazione di massa andando contro corrente, dimostrando che con il pensiero positivo, la giusta predisposizione e il sorriso si ha nelle mani un potere immenso, capace di trasformare facili le cose che alle volte si pensano difficili, cose che al più delle volte sono dettate dal pregiudizio, dalla paura e dall'egoismo.

Commenti, aiuti per migliorare,
critiche costruttive in accordo e in disaccordo sono liberi.

Ricordo una stupenda frase di un uomo Mittico, che mi ha visto crescere e aiutato a coltivare i valori che porto con me, poco prima dell'inizio di una gara podistica a cui partecipai qualche anno fa.
Vorrei fosse ripresa per questo blog.
Con il colpo di pistola pronto al via, disse al microfono rivolto ai corridori schierati in partenza:
"Ringrazio tutti per essere qui presenti, se tutto andrà bene in questa avventura sarà solo merito vostro, se qualcosa funzionerà male sarà solo demerito mio"

Ringrazio fin da ora chi mi ha già mostrato l'affetto e la vicinanza con le proprie parole,
Dimostrate che siamo tutti capaci di grandi opere e siete inconsciamente parte del viaggio.
E a chi mi chiede: " e tu viaggi solo?"
Rispondo: "e' vero, e' un viaggio in solitaria ma alla fine, tanto soli non si è mai"

 

 

 

2 pensieri su “CONOSCERE, ASCOLTARE, VEDERE, AGIRE”

  1. Ora sapremo sempre dove sei e guarderò questo blog ogni santo giorno aspettando un tuo nuovo pensiero!! ti stimo tantissimo e sono davvero felice per te per quello che stai facendo… ti aspettiamo a casa per un saluto un abbraccio e raccontarci le tue splendide avventure!! e non dimenticare FORZA PROVAGLIO 🙂

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...